Per qualsiasi richiesta: info@gestionedebito.it

News

31Mag2018

Debito, ma quanto mi costi

Draghi e la Banca Centrale Europea fanno trasparire, attraverso comunicato, tutta la crescente preoccupazione sulla condizione del debito pubblico italiano.

L’instabilità politica del Paese, si prevede che non genererà nulla di buono per il futuro, mercati ed investitori stanno prendendo tempo, generando così un gap sempre maggiore nel tempo sull’Italia rispetto agli altri Paesi (europei e non).

Anche i privati investitori italiani, tendono sempre più ad allontanarsi dal Bel Paese, investendo direttamente o portando le proprie aziende in territorio estero dove trovano maggiori condizioni di benessere sia nel breve che nel lungo periodo

La premessa è che, se l’Italia non fa un giro di vite: cambiando una volta per tutte il modo di intendere dalla classe politica, capendo che il bene di tutti è veramente il bene di tutti e non del singolo e, soprattutto, modificando in modo incisivo le regole vigenti nel settore economico, le aspettative rimarranno quelle di un aumento del debito fino ad arrivare, probabilmente da un giorno all’altro, a dare una brutta sveglia agli italiani (es: pignoramento di parte del conto corrente, sempre meno servizi…)

  • 31 Mag, 2018
  • Mauro Sisti
  • 0 Commenti
  • credito, debito, pignoramento,

Condividi questa news

Categories

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *