Per qualsiasi richiesta: info@gestionedebito.it

News

18Mag2017

Lavoro e disoccupazione

L’analisi dei dati relativi all’occupazione e alla disoccupazione italiana non sono confortanti.
Per quanto riguarda il dato occupazionale, INPS rileva, dall’inizio dell’anno 2017, una forte diminuzione dei contratti di lavoro stabili pari a -7,4&% rispetto all’anno precedente.
Dal momento in cui sono terminati i benefici posti in essere dal Governo in merito alle assunzioni a tempo indeterminato (decontribuzione), si è registrata una progressiva diminuzione di assunzioni stabili.
In lieve aumento i licenziamenti su contratti stabili per un +2,6%.
Non va meglio il comparto relativo alla disoccupazione, dall’inizio dell’anno 2017, sono stati registrati ben 111.000 richiedenti, il 12% in più rispetto a marzo 2016.
Crescono invece, rispetto al 2016, i contratti di apprendistato (+26%) e quelli a tempo determinato (+16,5%).
Consideriamo ora il dato relativo alla richiesta di cassa integrazione: le domande di accesso a tale servizio sono drasticamente calate (sempre dall’inizio dell’anno 2017).
I dati snocciolati dall’Osservatorio INPS sottolineano un condizione più che gravoso del motore italiano: ad oggi le aziende, non riuscendo più a vedere la luce in fondo al tunnel, si trovano costrette a chiudere nell’immediato.
Come negli articoli precedenti, l’auspicio è quello che la classe politica dirigente, sappia creare ed attuare normative ad hoc in grado di sanare un sistema ormai vicino al collasso.

  • 18 Mag, 2017
  • Mauro Sisti
  • 0 Commenti

Condividi questa news

Categories

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *