Per qualsiasi richiesta: info@gestionedebito.it

News

22Nov2018

ritardi ed aggiustamenti, la Finanziaria ad oggi

Sono molteplici i cambiamenti fatti per far si che l’Europa approvi il piano economico annuale italiano.

La paura dell’UE è quella che l’Italia esca dal patto di stabilità economico sottoscritto da ogni Stato membro.

Sembra che molto di quello che è stato detto non verrà realizzato, come ad esempio il reddito di cittadinanza.

Il fisco invece, mezzo Agenzia delle entrate, tenta di risolvere i debiti dei cittadini proponendo sgravi fiscali e rateizzazioni ad ok ma….tutto questo ha un senso.

Se confrontiamo gli altri Stati membri, possiamo vedere quanto ormai si discostino da processi obsoleti e spese ai propri cittadini, soprattutto per quanto riguarda l’imprenditoria.

Debiti o no, un cittadino italiano, ha meno opportunità di riuscirci come imprenditore in comparazione ai Paesi EU, manca flessibilità, sono in essere tasse e pagamenti giudicati ormai obsoleti e frenanti per l’economia (anche quella del debito e della riscossione)…in buona sostanza, troppi freni.

Il metodo per la riscossone del credito applicato da Agenzia delle Entrate per la riscossione del debito (tipo di rata o rateizzazione, percentuali sgravate, condoni…), inoltre, viene giudicato deleterio.

  • 22 Nov, 2018
  • Mauro Sisti
  • 0 Commenti
  • Agenzia delle Entrate, debito, rate, rateizzazione,

Condividi questa news

Categories

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *